FAQ attività educative ecclesiali in tempo di pandemia

Cosa possiamo fare? E come? In questa pagina forniamo una serie di domande-risposte in forma di FAQ (frequently asked questions, domande frequenti che abbiamo raccolto in PG in questi giorni). Per semplicità coloriamo in modo diverso le varie iniziative che possono essere proposte.

Queste indicazioni sono soggette a rapidi cambiamenti: fa fede l’ultima versione della normativa vigente e, in ogni caso, l’ultimo aggiornamento.

Ultimo aggiornamento: 8 novembre 2020, dopo il DPCM 3/11/2020.

 

1 – CATECHESI – È possibile continuare l’attività di catechesi con bambini, ragazzi, adolescenti?

Si, è possibile. Il DPCM del 3 novembre 2020 afferma testualmente (Art. 1, comma 9, lettera c): «[…] è consentito l’accesso di bambini e ragazzi a luoghi destinati allo svolgimento di attività ludiche, ricreative ed educative, anche non formali, al chiuso o all’aria aperta, con l’ausilio di operatori cui affidarli in custodia e con obbligo di adottare appositi protocolli di sicurezza predisposti in conformità alle linee guida del Dipartimento per le politiche della famiglia di cui all’allegato 8;»

 

2 – CATECHESI – Quali regole bisogna seguire?

In caso di attività formative che prevedono la sedentarietà valgono le indicazioni predisposte dalla Conferenza Episcopale Italiana il 1° settembre scorso.

 

3 – ORATORI/SCOUT – È possibile fare attività di animazione con bambini, ragazzi e adolescenti?

Sì, purché nel rigido rispetto del protocollo citato dal DPCM 3/11/2020, presente nel suo Allegato 8. Rimandiamo a tale allegato per i dettagli.

 

4 – ORATORI/SCOUT/CATECHESI – Bisogna indossare la mascherina?

Sì, sempre. Sia al chiuso che all’aperto.

Si curi che la mascherina sia indossata correttamente (dal naso al mento compresi).

Sono dispensati dall’uso della mascherina i bambini di età inferiore ai sei anni e le persone con patologie o disabilità incompatibili con il suo utilizzo.

 

5 – ORATORI/SCOUT/CATECHESI– Dobbiamo creare dei “piccoli gruppi” con adulti a capo di ciascuno di essi?

Il concetto di “piccolo gruppo” non è ben specificato dalla normativa. Il DPCM 3/11/2020, con i suoi allegati, non specifica più il rapporto numerico. In caso di oratori o gruppi scout consigliamo pertanto di organizzare l’attività in gruppi sufficientemente piccoli da garantire il rapporto numerico precedentemente indicato (1:7 nella fascia d’età 7-11 anni; 1:10 nella fascia d’età 12-17 anni).

Nel caso della catechesi svolta in modalità sedentaria non è necessario ottemperare al rapporto numerico. È comunque opportuno affidarsi a un congruo numero di adulti.

 

6 – ORATORI/SCOUT – È possibile organizzare una gita?

Se si tratta di una gita con pullman o auto in condivisione, no. Anche le indicazioni predisposte dalla segreteria dell’Arcivescovo in data 28 ottobre u.s. (inviate ai sacerdoti) non prevedono questa possibilità.

Se si tratta di un’uscita a piedi o in bicicletta, ciò è possibile seguendo le indicazioni della scheda “Attività fisica all’aperto“, presente nell’Allegato 9 del DPCM 3/11/2020. Si curi, in particolare, il mantenimento della distanza interpersonale di 2 metri durante l’attività.

 

7 – ORATORI/SCOUT/CATECHESI – È possibile organizzare un rinfresco o una merenda?

Le indicazioni dell’Arcivescovo, inviate ai sacerdoti, invitano a non organizzare rinfreschi o merende.

 

8 – ORATORI – Posso tenere aperto l’oratorio per il gioco libero?

Sì, osservando rigidamente le norme igieniche di base (gel per le mani e mascherina), i criteri del distanziamento interpersonale (1 metro se in condizione di staticità, 2 metri se in movimento) e il divieto di assembramenti. Tutto questo in base alla capienza stabilita per gli spazi, sia al chiuso che all’aperto.

Al momento della chiusura si curi di sanificare tutte le superfici.

Si faccia riferimento all’Allegato 8, sezione 1.

 

9 – ORATORI – Si può usare il campetto della Parrocchia?

No. Gli sport di contatto sono sospesi.

 

10 – ORATORI/SCOUT/CATECHESI – Possiamo svolgere incontri di preghiera la sera?

Sì, purché si finisca a un orario tale per cui alle 22.00 i partecipanti rientrino nelle rispettive abitazioni.

 

11 – ORATORI/SCOUT/CATECHESI – Possiamo fare la riunione del gruppo animatori, clan, gruppo catechisti?

Le riunioni sarebbero consentite, ma ne raccomandiamo l’effettuazione solo in modalità digitale, seguendo i suggerimenti del DPCM 3/11/2020 (Art. 1, comma 9, lettera o): «è fortemente raccomandato svolgere anche le riunioni private in modalità a distanza».

 

12 – ORATORI – Si può organizzare una festa in oratorio, anche concedendo gli spazi a privati?

No, in nessun caso.

 

13 – ORATORI – Si può fare doposcuola?

Sì.

Se la proposta è parrocchiale valgono le regole per la catechesi (vedi FAQ n. 2).

Se i locali sono concessi a terzi occorre stipulare una convenzione con la quale l’ente terzo si assume le responsabilità connesse al rispetto dei protocolli sanitari.

 

14 – ORATORI/SCOUT – Si può organizzare un corso formativo?

Sì, seguendo le regole per la catechesi (vedi FAQ n. 2). Consigliamo l’utilizzo della chiesa, che garantisce distanziamenti maggiori e spazi più ampi.

In ogni caso, trattandosi sempre di una convocazione di persone, si raccomanda anche in questo caso l’effettuazione in modalità digitale (vd. FAQ n. 11).

 

15 – ORATORI/CATECHESI – Si possono fare prove di coro con bambini e ragazzi?

Sì, purché si rispettino le distanze interpersonali di almeno 1 metro e di 2 metri tra le file del coro e dagli altri soggetti presenti. Durante la celebrazione tra il coro e gli altri fedeli ci deve essere la distanza di almeno 2 metri.

Condividi questo articolo

Facebooktwittermail